scegli la tua festa
 
 

In questa pagina abbiamo raccolto qualche ricetta per cominciare a prendere confidenza con le preparazioni più diffuse per la decorazione dei dolci: la pasta di zucchero, la ghiaccia reale e la crema al burro.

Il nostro scopo è solo di fornire un punto di partenza a chi si avvicina per la prima volta alla decorazione, senza la pretesa di sostituirci alle pubblicazioni specialistiche e ai tanti forum presenti su internet. Ogni suggerimento è benvenuto.

Per saperne di più e trovare una marea di idee, di fotografie e di ricette dettagliatissime vi consigliamo di visitare il sito Wilton (www.wilton.com).

Qui trovate i nostri listini con le attrezzature e gli ingredienti per la pasta di zucchero, e i libri e i dvd.

E ora cominciamo...

 
 

Pasta di zucchero

 
 

(detta anche fondente, in inglese fondant, sugarpaste )

 
 

E' una pasta malleabile, che si lavora come la plastilina, e può essere utilizzata sia per coprire le torte, sia per creare delle decorazioni da applicare sopra, come quelle qui sotto (tratte dal sito Wilton - www.wilton.com)

 
 
 
 


La pasta di zucchero si trova già pronta in confezioni da 700gr . bianca o colorata, ed è fortemente consigliata:1) per cominciare (così capirete quale è il giusto grado di consistenza ed elasticità), 2) per le piccole decorazioni (ad esempio se volete creare dei pupazzi da mettere in piedi sulla torta), 3) se avete voglia di fare solo la parte divertente.

Per fare da voi invece avete bisogno di:

 
   

1000 gr di zucchero al velo [quello che si acquista, e contiene amido]
gelatina 2 fogli
mezza tazza di acqua fredda
1 cucchiaio di glucosio
1 cucchiaio di margarina [opzionale]
1,5 cucchiai di polvere di gomma
aromi [es. qualche goccia di essenza di vaniglia, o un pizzico, ma proprio piccolo, di vaniglina]
colori alimentari in gel [opzionali]

Ammollare la gelatina nella mezza tazza di acqua fredda per qualche minuto, quindi farla sciogliere a bagnomaria, o nel microonde per un minuto (a potenza ridotta). Aggiungere il glucosio e gli aromi e mescolare bene.

Setacciare lo zucchero con la polvere di gomma [nota: la polvere di gomma forse non è indispensabile, ma aggiunge elasticità alla pasta, per scongiurare crepe e ottenere decorazioni perfette]. Fare una fontana e versarvi la miscela di gelatina e la margarina. Impastare bene finché è elastico e uniforme.Se avete un'impastatrice a gancio potete benissimo usarla, a velocità ridotta. Quando si sarà formata una palla continuate a impastare con le mani sul piano di lavoro spolverizzato di zucchero al velo.

Se volete colorare la pasta dividetela in diverse porzioni e aggiungete ad ognuna una piccolissima quantità di colore alimentare in gel [nota: il colore in gel è fatto apposta, non modifica la consistenza della pasta]. Lavorate molto bene e a lungo prima di aggiungerne ancora.

Dovete ottenere una palla elastica e soda. La potete consevare avvolta nella pellicola e quindi chiusa in un recipiente ermetico. Dura una settimana e anche di più.

Il fondente si stende con il mattarello per coprire le torte, come un panno. Naturalmente la torta deve essere preparata a dovere, ben rifilata (togliete la calotta superiore), e leggermente spalmata di gelatina di albicocche per favorire l'aderenza della decorazione.

Se siete dei perfezionisti usate l'apposito attrezzo per spianare la pasta di zucchero sulla torta e ottenere una finitura perfetta come quella delle foto.

Se dovete fare delle righine e delle decorazioni sottili non dimenticate che esistono i pennelli e i pennarelli alimentari.

 

 
 

Da non fare!
[imparate dai nosti errori]

Quando colorate la pasta dovete essere molto attenti a non mescolare i colori (occhio a mani, attrezzi, piano di lavoro, ripulite tutto a ogni cambio di colore). E' saggio cominciare a preparare prima i colori chiari per finire con quelli scuri, nero per ultimo!

La pasta di zucchero teme l'umidità. Se non siete degli esperti evitate le torte e le farciture troppo umide (come la panna), perché sciolgono la pasta di zucchero. La torta ideale da rivestire è una sacher con farcitura di marmellata e/o ganache al cioccolato.

E, per lo stesso motivo, non mettete il dolce già decorato nel frigorifero.

Il listino delle attrezzature e degli ingredienti per la pasta di zucchero lo trovate qui.
I libri e i dvd invece sono qua.

 
 

Il pan di zenzero

 
 

( in inglese gingerbread)

 
 

E' una pasta per biscotto a base di miele e spezie, molto diffusa nei paesi anglosassoni, che si utilizza spesso per i biscotti di Natale. Il miele le conferisce robustezza, il che la rende molto indicata per le decorazioni dell'albero di Natale e per la costruzione di casette e altri soggetti che devono durare a lungo.

Questi biscotti non sono solo belli, ma anche buonissimi: le spezie e il burro, insieme al miele, gli conferiscono un profumo inconfondibile di Natale.

Qui sotto qualche esempio di creazioni con il pan di zenzero tratte dal sito Wilton (www.wilton.com).

 
 
 
 


Per fare il pan di zenzero avrete bisogno di:

 
   


400 gr. di farina
4 cucchiaini abbondanti di spezie miste in polvere (zenzero, cannella, chiodo di garofano, noce moscata, pepe)
1 cucchiano raso di bicarbonato
un pizzico di sale
100 gr. di zucchero di canna
120 gr. di burro
160 gr. di miele
1 uovo intero

Sciogliere a fuoco basso, o nel microonde a bassa potenza per 2 minuti, il miele, il burro e lo zucchero. Lasciar raffreddare.
Intanto mescolare tutti gli ingredienti in polvere: la farina, il sale, il bicarbonato e le spezie.

Fare una fontana e versarvi la miscela di miele e l'uovo.
Impastare bene finché è elastico e uniforme.Se avete un'impastatrice a gancio potete benissimo usarla, a velocità ridotta. L'impasto deve avere una consistenza tale da poter tagliare i biscotti con le formine.

L'ideale sarebbe lasciar riposare questa pasta per almeno un'oretta.

I biscotti ritagliati si cuociono su una placca da forno leggermente imburrata, a 180° (benissimo il forno ventilato), per circa 10 minuti.

 

 
 


Barbatrucchi

[imparate dai nosti errori]

Il biscotto è ancora morbido appena uscito dal forno, si indurisce raffreddandosi. Se volete fare una casetta avrete bisogno di pezzi molto regolari, è una buona idea rifilarli con il coltello mentre sono caldi, per eliminare le deformazioni che possono avvenire durante la cottura. I biscotti si deformano meno se avete lasciato riposare la pasta prima di prepararli..

I biscotti di zenzero di decorano benissimo con la ghiaccia, che potete fare da voi o comprare già pronta e colorata in tubetto. I tubetti Wilton sono fatti apposta per avvitarci sopra le bocchette da decorazione. Più facile di così...

Per fare la casetta di zenzero dovete cuocere due pezzi di ciascuna delle forme seguenti:

Per montare la casetta di zenzero è meglio lavorare per gradi. Prima incollate le quattro pareti laterali alla base (va bene un pezzo di cartone o un disco per torta) e tra loro con la ghiaccia. Lasciate asciugare bene prima di montare il tetto. Due tazzine da caffè rovesciate vi possono aiutare a reggere il tetto mentre lo incollate, altrimenti il peso rischia di farlo scivolare giù. Una volta che la ghiaccia si è asciugata del tutto togliete le tazzine e vedrete che reggerà benissimo. A questo punto potete cominciare con la decorazione vera e propria.

Se vi piace il pan di zenzero e vi piacciono anche le casette, ma avete poco tempo, comprate un bel kit già pronto della Wilton: ci sono i pezzi di biscotto già tagliati, la ghiaccia pronta da diluire con l'acqua, i sac-à-poche usa e getta, le bocchette per decorare e le caramelline colorate....insomma tutto ma proprio tutto per divertirvi senza fare troppa confusione in cucina.

Qui trovate il listino degli stampi per biscotti di Natale , gli attrezzi e gli ingredienti per la decorazione con la ghiaccia, i libri e i dvd.

 
 

Buon lavoro e buon divertimento...

... e non dimenticate di mandare le foto dei vostri capolavori a
paola@melusina.it

 
 


Tra breve troverete su questa pagina le ricette di:

Pasta di zucchero fatta con i marhsmallows
Ghiaccia reale
Crema al burro
Pastigliaggio

 
 
Le immagini pubblicate in questa pagina sono gentilmente concesse da
Wilton (www.wilton.com)
e Decora (www.decora.it)